Visita al “Giardino sonoro” di Pinuccio Sciola

Il giorno sabato 22 aprile 2017, un folto gruppo di soci e amici del Club per l’Unesco di Cagliari, capitanati dalla Presidente Stella Vernier, ha scelto di celebrare il più importante evento di promozione e salvaguardia del pianeta, la Giornata Mondiale della Terra (Earth Day, www.earthday.org), in un modo assolutamente costruttivo, esclusivo e fortemente emotivo, visitando il Museo all’aperto di Pinuccio Sciola, il “Giardino Sonoro”, a San Sperate.

Siamo stati accolti da Maria, la figlia minore dell’artista, appassionata narratrice del padre e delle sue opere, che ci ha ospitati in uno spazio artistico senza tempo, un orizzonte di pietre multiformi e pluricromatiche pervaso dal profumo degli agrumi in fiore, ben integrati alle canne, al vento.

Il giardino “incantato” di Pinuccio è davvero un luogo magico, dove le pietre vibrano e fanno vibrare, dove si assapora la poesia della Natura, in un paese dove l’arte è di casa ed è sulle case! Nel tepore primaverile, la guida Federica ci ha accompagnato alla scoperta dei suoni, per lo più armonici, prodotti dalle diverse rocce scelte da Pinuccio Sciola per creare le sue sculture; una passeggiata in uno spazio culturale in cui alcuni di noi hanno persino potuto partecipare e provare l’emozione di “toccare” le pietre e scoprire il “suono ancestrale rimasto rinchiuso all’interno della materia per millenni”.

Alla fine del tour guidato, abbiamo avuto la possibilità di intrattenerci nel parco sonoro e ascoltare le parole sia di Maria sia, per l’occasione, di una giovane scrittrice di erbe-magia-streghe, sotto un pergolato dove ci attendeva un buonissimo drink-aperitivo preparato da una sparadesa doc, organizzato sul lungo tavolo-scultura di granito con basamenti di basalto, poggiato su un tappeto a trama  … granitica! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *