Ricordiamo Grazia Deledda nei 150 anni dalla nascita

L’8 Marzo in occasione della “La Giornata internazionale dei diritti della donna”, per l’Obiettivo 5 dell’Agenda 2030,  si è deciso come clubunescagliari di ricordare G. Deledda (1a donna ad aver ricevuto il premio Nobel per la letteratura).

Nel rispetto delle norme e dei distanziamenti anti-Covid, come da programmazione ed organizzazione del club (precedente) ci siamo riuniti nel locale “Il Convento” di CA, anche in collegamento Zoom per i soci, alcune scuole, e le presidenti-Unesco ed ex che da Torino, Catanzaro, ISILI, ed altri luoghi si son collegati in video conferenza per seguire la nostra conferenza su Grazia Deledda in occasione anche dei 150 anni dalla nascita.

La Presidente del club Unesco di Cagliari, prof.ssa Stella Piro Vernier ha aperto l’incontro salutando i soci e ringraziando il club di Isili per la sua collaborazione al collegamento con zoom e per youtube; ed il prof. Duilio Caocci e la prof.ssa Carmen Campus(relatori).

Il prof. D. Caocci ha esposto la situazione dell’essere donna nella fine ‘800-inizi ‘900 a Nuoro e della relazione di solidarietà delle donne nelle opere della Deledda evidenziando i rapporti di solidarietà e somiglianza o sorellanza che si sviluppava e coglieva sopratutto tra le cugine, che in Sardegna, per motivi antropologici-relazionali erano particolari e forti più di quelli familiari diretti(tra sorelle). Le donne della Deledda, che prof. Caocci chiama personagge come sorellanza, sororità esercitano un libero arbitrio con grande capacità d’azione; in qualche caso scardinando le consuetudini sociali (Lia in “Canne al vento) e gli ostacoli culturali. Carmen Campus ha letto alcuni brani legati ai commenti del prof. Caocci .

In quel periodo la donna in Sardegna era in gran parte analfabeta, ma molte di loro erano autodidatte e di visioni moderne. Così come la Deledda che intervistata sul “femminismo” e l’essere donna rispose… “trovo giusto che la donna pensi, studi, lavori”.

La giornata si è conclusa ripromettendoci come club di incontrarci a breve per il Dantedì e per la Deledda e l’ambiente.

Carmen Campus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *